Avvertenze stampa

Avvertenza!

La stampa di questo contenuto dal sito web non costituisce copia autentica.

L'efficacia probatoria del documento informatico è disposto dell'art. 21 del CAD: "1. Il documento informatico, cui è a pposta una firma elettronica, sul piano probatorio è liberamente valutabile in giudizio, tenuto conto delle sue caratteristiche oggettive di qualit&agrav; sicurezza, integrità e immodificabilità ... [...]"

La validità del documento sul sito web è garantito dal certificato crittografico di firma presente in tutte le pagine web. Ogni volta che avviene una conversione di forma (esportazione, stampa della pagina, copia del testo, ecc) il documento risultate non è più firmato, quindi, tutte le copie perdono ogni validità legale.

Le copie non hanno alcun carattere di ufficialità o validità legale, per diffondere informazioni pubblicate sul sito web si può procedere in due modi:

  1. diffondere e/o memorizzare l'url del contenuto che si intende salvare;
  2. un notaio può rilasciare la copia conforme di una pagina web, infatti, tale operazione deve essere adattata alla tipica attività notarile di rilasci o di copie, individuando gli elementi caratterizzanti tale tipologia di documento informatico dal punto di vista della sua realtà fenomenica.

Clarinetto

La Repubblica Italiana riconosce il 27 gennaio, data del l'abbattimento dei cancelli di Auscwitz, "Giorno della Memoria, per ricordare la Shoa (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione dei cittadini ebrei. A tal fine ho programmato, per i miei alunni della 4B un lavoro adatto ala loro età. I piccoli sono fragili e ho cercato evitare loro la brutalità degli eventi. Hanno completato schede, visionato immagini di bambini ebrei, discusso con me sull'argomento, Ci siamo soffermati particolarmente sui racconti per bambini di Rita Levi.

Il D.M.8 del Gennaio 2011 è un progetto dedicato alla diffusione della cultura e della pratica musicale nella scuola, con particolare riferimento alla scuola primaria.

Dopo aver svolto gli esami attitudinali, abbiamo stilato una graduatoria per ogni strumento tenendo conto anche delle preferenze dei bambini, quindi coloro che hanno guadagnato le prime posizioni, sono stati avviati alla pratica musicale già dalla scuola primaria: i bambini hanno affrontato con entusiasmo questa nuova attività potendo scegliere tra Violino, Pianoforte, Clarinetto e Percussioni

L’intento del D.M. 8 è l’organizzazione in orario scolastico di “Corsi di pratica musicale” all’interno dei quali i bambini possono maturare non solo esperienze significative sotto il profilo socio-culturale ed educativo, ma anche potenzialità espressive (linguistico musicali e tecnico strumentali).

Noi docenti di Strumento Musicale nella scuola secondaria di I grado abbiamo intrapreso questo percorso di pratica strumentale svolgendo una lezione a settimana da gennaio a maggio con gruppi di due-tre bambini alla volta anche per favorire l’incontro e l’interazione tra coetanei che è, come detto, finalità importante del corso stesso; ricerche scientifiche hanno dimostrato che la pratica musicale precoce, ascolto e produzione di temi musicali con piccoli strumenti favorisce lo sviluppo cognitivo, linguistico e sociale del bambino, aumentando competenze anche in attività non musicali per quanto riguarda la comunicazione e potenziando funzioni di base quali l’attenzione, la memoria, la coordinazione motoria e la capacità di interagire con l’altro.

. La pratica strumentale ha mirato alla realizzazione di uno o più brani strumentali i cui arrangiamenti sono stati scelti o trascritti su misura per il livello della classe evitando ovviamente di cadere nel puro tecnicismo ma facendo rientrare il percorso in una crescita globale. Durante le lezioni ogni docente ha guidato gli allievi alla comprensione ed esecuzione delle parti affiancando l’ aspetto teorico a quello del “fare” e dell’ “intuire” ,consentendo loro perciò di vivere esperienze musicali che sono già significative nel momento in cui le si compie: la soddisfazione non è rimandata al futuro.

SAN FERDINANDO - Giorno 3 Giugno 2016 con un apprezzato concerto di fine anno scolastico l'orchestra della Scuola secondaria di primo grado "M. Vizzone" e quella dell'Istituto comprensivo di Delianuova hanno celebrato con successo il secondo anniversario del loro gemellaggio musicale nella chiesa madre di San Ferdinando. L'esibizione dei giovani allievi musicisti, sotto la direzione artistica dei maestri Alessandro Tirotta e Gaetano Pisano, si è tenuta davanti ai rispettivi dirigenti scolastici Nicolantonio Cutuli e Anna Maria Cama, ai loro insegnanti, ai familiari e a un folto e attento pubblico.

L'orchestra "Vizzone" con la preparazione dei maestri Tirotta, Danieli, Durante e Panetta, ha eseguito brani di Zimmer (Il gladiatore), Morricone (Se telefonando), Isola (La voce del silenzio) e Daft Punk (Tron legacy). Mentre l'orchestra della scuola deliese ha eseguito musiche del repertorio di Piovani (La vita è bella), Mascagni (Intermezzo sinfonico), Shostakovich (The second waltz) e Williams (Star wars). Gli allievi sono stati preparati dai maestri Pisano, Lanzetta, La Spada e Zappia. A orchestre riunite, sono stati eseguiti "Gonna Fly now" di Bill Conti e "Superman" di J. Williams.

L'iniziativa rappresenta il risultato di un efficace percorso artistico seguito dagli studenti di San Ferdinando e Delianuova che amano la musica e rappresentano in molti casi, degli autentici talenti che sicuramente vanno coltivati e incoraggiati. Nei giorni scorsi i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado ad indirizzo musicale, esibitisi nella Chiesa Madre, avevano già esordito nel cine-teatro comunale "G. Vocisano" di Delianuova. Da sottolineare il lodevole sostegno dei presidi Cutuli e Cama e dei direttori d'orchestra Tirotta e Pisano, che si sono oltremodo impegnati per la buona riuscita dei due concerti. Anche le istituzioni locali sono chiamate, comunque, a fare la loro parte per sostenere, unitariamente alla scuola, gli sforzi e le aspirazioni di questi giovani e promettenti musicisti.

Gli insegnanti di strumento musicale, come da indicazioni ministeriali (D.M. 201/99), prediligono la formazione orchestrale e la musica d'insieme come metodologia privililegiata d'insegnamento dello strumento musicale. Gli insegnanti consci che l'attività d'insegnamento in formazione orchestrale non debba rimanere rilegata alle sole ore di lezione, credono fortemente che essa debba essere presentata in pubblico per molteplici motivi, tra cui:

  • migliore qualità e affinamento delle competenze degli alunni;
  • gli alunni comprendono, pur mantenendo le differenti individualità di ciascuno, come si forma e organizza un gruppo omogeneo che persegue e raggiunge un obiettivo di qualità;
  • consapevolezza e gestione delle emozioni in relazione ad un'esibizione in pubblico con l'obiettivo di potenziale le capacità di concetrazione e attenzione;
  • tutte quelle competenze relazionali delle attività di gruppo.

DELIANUOVA, 27 Maggio 2016 - Facendo seguito al gemellaggio tra le scuole secondarie di primo grado ad indirizzo musicale degli Istituti comprensivi di Delianuova e San Ferdinando, gli alunni delle classi di strumento musicale di entrambe le scuole hanno tenuto un "Saggio-Concerto di fine anno" nel cineteatro comunale "G. Vocisano" di Delianuova. La manifestazione patrocinata dai due Comuni non ha rappresentato solo una serata di grande musica ma - ha affermato la dirigenta di Delianuova, Anna Maria Cama - <<ha concretizzato esperienze e percorsi intrapresi in campo musicale dai nostri giovani>>.

Il dirigente Nicolantonio Cutuli ha rimarcato <<l'importanza di dedicare ampio spazio alla musica nella scuola, facendo rete per ampliare le possibilità di formazione degli studenti>>. Sono state eseguite musiche tratte dal repertorio classico e moderno: Piovani, Mascagni, Shostakovich, Williams, Zimmer, Isola, Daft Punk e Morricone. A calcare il palco del teatro deliese per l'esecuzione degli ultimi due brani celebrativi del secondo anno di gemellaggio culturale e musicale, 100 elementi diretti dai Maestri Gaetano Pisano e Alessandro Tirotta. Presente un numeroso pubblico costituito, oltre che dai genitori dei giovani musicisti, dagli amministratori e dalle associazioni di entrambi i paesi. Prossimo appuntamento nella Chiesa Matrice di San Ferdinando il 3 Giungo alle 18:45.

Gli insegnanti di strumento musicale, come da indicazioni ministeriali (D.M. 201/99), prediligono la formazione orchestrale e la musica d'insieme come metodologia privililegiata d'insegnamento dello strumento musicale. Gli insegnanti consci che l'attività d'insegnamento in formazione orchestrale non debba rimanere rilegata alle sole ore di lezione, credono fortemente che essa debba essere presentata in pubblico per molteplici motivi, tra cui:

  • migliore qualità e affinamento delle competenze degli alunni;
  • gli alunni comprendono, pur mantenendo le differenti individualità di ciascuno, come si forma e organizza un gruppo omogeneo che persegue e raggiunge un obiettivo di qualità;
  • consapevolezza e gestione delle emozioni in relazione ad un'esibizione in pubblico con l'obiettivo di potenziale le capacità di concetrazione e attenzione;
  • tutte quelle competenze relazionali delle attività di gruppo.

Giorno 14 maggio l’orchestra si è esibita alle ore 19.00 presso il Consiglio Regionale della Calabria in occasione del premio “Marco e Alberto Ippolito”. Sono stati eseguite le seguenti musiche: di Zimmer: Il gladiatore; dei Duft Punk : Tron legacy; di E.Morricone: Se telefonando; di Isola: La voce del silenzio.

Presso La sala “ Federica Monteleone” della Regione Calabria, alla presenza del Sindaco di Villa San Giovanni Antonio Messina, del vicesindaco Giovanni Siclari, del Presidente la Consulta comunale giovanile di Villa san Giovanni Francesca Porpiglia, del Senatore Nico D’Ascola, del S. Procuratore Generale di Roma Dr. franco Mollace, del vice-prefetto Dr. ssa Crea, del Presidente nazionale FNSIM Prof. Domenico Milito e dai rappresentanti del direttivo della Consulta giovanile di Villa san Giovanni, la serata finale del premio internazionale “Marco e Alberto Ippolito”, giunto alla XIV Edizione, così come evidenziato dalla Prof. Natina Cristiano, vicepresidente del consiglio e responsabile dei rapporti con l’estero FNISM (Federazione nazionale degli insegnanti). Il premio, istituito per onorare la memoria di due giovani reggini, ha visto la partecipazione di studenti provenienti da scuole di ben 13 diversi paesi europei, che hanno presentato elaborati in concorso per la sezione poesia, racconti, fotografia ed itinerari didattici.
Fonti:
http://www.strill.it/citta/2016/05/reggio-conclusa-la-xiv-edizione-del-premio-internazionale-marco-e-alberto-ippolito/

http://www.strettoweb.com/2016/05/reggio-calabria-serata-finale-della-xiv-edizione-del-premio-internazionale-marco-e-alberto-ippolito/411798/

 

In data 16 aprile l’orchestra è stata ospite della “Settimana del Teatro” organizzato dal Liceo Scientifico “R.Piria” di Rosarno, tenendo un concerto presso l’auditorium della scuola. Sono stati eseguite le seguenti musiche: di Zimmer: Il gladiatore; dei Duft Punk : Tron legacy; di E.Morricone: Se telefonando; di Isola: La voce del silenzio.

Gli alunni sono guidati dai loro insegnanti di strumento musicale che come da indicazioni ministeriali (D.M. 201/99) prediligono la formazione orchestrale e la musica d'insieme come metodologia privililegiata d'insegnamento dello strumento musicale. Gli insegnanti consci che l'attività d'insegnamento in formazione orchestrale non debba rimanere rilegata alle sole ore di lezione, credono fortemente che essa debba essere presentata in pubblico per molteplici motivi, tra cui:

  • migliore qualità e affinamento delle competenze degli alunni;
  • gli alunni comprendono, pur mantenendo le differenti individualità di ciascuno, come si forma e organizza un gruppo omogeneo che persegue e raggiunge un obiettivo di qualità;
  • consapevolezza e gestione delle emozioni in relazione ad un'esibizione in pubblico con l'obiettivo di potenziale le capacità di concetrazione e attenzione;
  • tutte quelle competenze relazionali delle attività di gruppo.

Il concerto è stato diretto magistralmente dal M° Alessandro Tirotta.

Giorno 17 Dicembre 2015 gli alunni delle classi di strumento musicale dell'istituto si esibiscono in formazione orchestrale, con emozione e disciplina essi danno vita al tradizionale "Concerto di Natale". Gli alunni sono guidati dai loro insegnanti di strumento musicale che come da indicazioni ministeriali (D.M. 201/99) prediligono la formazione orchestrale e la musica d'insieme come metodologia privililegiata d'insegnamento dello strumento musicale. Gli insegnanti consci che l'attività d'insegnamento in formazione orchestrale non debba rimanere rilegata alle sole ore di lezione, credono fortemente che essa debba essere presentata in pubblico per molteplici motivi, tra cui:

  • migliore qualità e affinamento delle competenze degli alunni;
  • gli alunni comprendono, pur mantenendo le differenti individualità di ciascuno, come si forma e organizza un gruppo omogeneo che persegue e raggiunge un obiettivo di qualità;
  • consapevolezza e gestione delle emozioni in relazione ad un'esibizione in pubblico con l'obiettivo di potenziale le capacità di concetrazione e attenzione;
  • tutte quelle competenze relazionali delle attività di gruppo.

Il concerto è stato diretto magistralmente dal M° Alessandro Tirotta si è distinto per l'originalità e l'importanza nella scelta dei brani. La seconda parte della serata ha visto l'unitarietà dell'Istituto Comprensivo, attraverso un suggestivo momento creato tra il "Coro Polifonico" diretto dal M° Maria Carmela Condoleo ed il corpo orchestrale.