Avvertenze stampa

Avvertenza!

La stampa di questo contenuto dal sito web non costituisce copia autentica.

L'efficacia probatoria del documento informatico è disposto dell'art. 21 del CAD: "1. Il documento informatico, cui è a pposta una firma elettronica, sul piano probatorio è liberamente valutabile in giudizio, tenuto conto delle sue caratteristiche oggettive di qualit&agrav; sicurezza, integrità e immodificabilità ... [...]"

La validità del documento sul sito web è garantito dal certificato crittografico di firma presente in tutte le pagine web. Ogni volta che avviene una conversione di forma (esportazione, stampa della pagina, copia del testo, ecc) il documento risultate non è più firmato, quindi, tutte le copie perdono ogni validità legale.

Le copie non hanno alcun carattere di ufficialità o validità legale, per diffondere informazioni pubblicate sul sito web si può procedere in due modi:

  1. diffondere e/o memorizzare l'url del contenuto che si intende salvare;
  2. un notaio può rilasciare la copia conforme di una pagina web, infatti, tale operazione deve essere adattata alla tipica attività notarile di rilasci o di copie, individuando gli elementi caratterizzanti tale tipologia di documento informatico dal punto di vista della sua realtà fenomenica.

Scienze

Gli alunni delle classi V A- V B del plesso "Marvasi" e V A del plesso "Bosco" della scuola primaria hanno partecipato alla visita guidata al Parco Astronomico Lilio di Savelli. I bambini tra i pini silani e i colori dell'autunno hanno avuto l'opportunità di osservare il cielo attraverso un potente telescopio e di seguire con interesse e partecipazione una lezione nel planetario.Facendo tesoro di quanto appreso, hanno poi svolto un'attività laboratoriale durante la quale hanno realizzato il sistema solare e le fasi lunari. Alla fine si sono dilettati gioiosamente e giocosamente a raccogliere castagne nel bosco intorno al Parco Astronomico.

 

Studiare il sistema nervoso vuol dire, soprattutto, far capire ai ragazzi quali danni fisici e psichici possono arrecare i suoi nemici, cioè sostanze nocive come droghe, fumo, alcool. Fondamentale è, sicuramente, la prevenzione, in quanto contribuisce a salvare molte vite umane. Dobbiamo, dunque, insegnare ai nostri ragazzi ad avere cura del proprio corpo, non solo dal punto di vista estetico perché sia bello, ma soprattutto sano, attraverso l’adozione di corretti stili di vita.

http://prezi.com/emilzlwdeydr/?utm_campaign=share&utm_medium=copy

Quando si affronta lo studio della Genetica è importante, a mio avviso, stabilire con i ragazzi una base emotiva come stimolo alla riflessione e alla discussione. La sensibilizzazione favorisce, indubbiamente, l’apprendimento anche per gli alunni meno interessati. Infatti, tutti hanno affrontato con curiosità gli argomenti trattati, in particolare lo studio del DNA e la sua importanza in ogni campo e, nel caso delle mutazioni genomiche, sono rimasti positivamente coinvolti quando abbiamo preso in esame la sindrome di Down, tanto da riservarle un trattamento speciale, perché speciali sono le persone affette da tale sindrome.

Noi abbiamo, dunque, scelto di addentrarci nel mondo dei Down per cogliere la loro bellezza interiore, quella che occhi superficiali non vedono, quella che menti superficiali non colgono, quella che animi superficiali non vivono.

I repentini cambiamenti ambientali del nostro tempo, la consapevolezza che l’ambiente non può essere considerato uno spazio illimitato e che le risorse del pianeta non sono infinite porta alla necessità di far nascere o di incrementare nei ragazzi una coscienza ecologica. Ciò significa prendere coscienza della necessità di modificare la relazione uomo-natura al fine di diventare cittadini consapevoli e responsabili nei confronti di sé e dell’intera comunità.

I ragazzi della 1a A hanno dimostrato di aver compreso il senso del rispetto e della tutela dell’ambiente, le cause dell’inquinamento e le loro conseguenze ed hanno manifestato la loro sensibilità nei confronti delle predette problematiche mediante la realizzazione dei seguenti lavori.

I contenuti didattici previsti dalla Scuola Secondaria di I grado riguardo l’anatomia del corpo umano, rappresentano le conoscenze di base che l’alunno deve possedere per prendere consapevolezza del proprio corpo. Tali contenuti, tuttavia, rimangono sterili se non vengono accompagnati dalla conoscenza delle varie problematiche alle quali possiamo andare incontro. Pertanto, diventa fondamentale la prevenzione, soprattutto in età evolutiva e, nello specifico,  la prevenzione dei Paramorfismi. E’ importante far riconoscere e classificare i Paramorfismi, far prendere coscienza, conoscenza e percezione del proprio corpo, delle proprie posture e dinamiche, fornendo i più elementari concetti di ergonomia (allo zaino, al posto banco, ecc.); operare un’azione educativa e culturale, un’educazione posturale, con linee guida per uno stile di vita salubre.

Positiva è stata la risposta degli alunni della III A che si sono mostrati sensibili anche nei confronti di altre problematiche come la Distrofia muscolare.

 

Dopo aver studiato i pesci, i bambini hanno svolto un'altra attività laboratoriale divertente  utilizzando, come sempre, materiare di riciclo e riuso.

É necessario stimolare nei ragazzi, soprattutto in età evolutiva, atteggiamenti e competenze sociali utili a contrastare le pressioni dell' ambiente circostante a favore del fumo. Questo lavoro è stato realizzato dall' alunna Saturnino Giada della IIA della scuola secondaria di primo grado per... non mandare la propria vita in fumo!

Tra le “malattie del benessere”, quelle cardiovascolari ed altre ad esse correlate sono in continuo aumento. Questa attività completa il percorso di educazione alimentare affrontato dagli alunni della 2^ A, arricchisce le conoscenze e si propone di rendere consapevoli i ragazzi, adulti di domani, dell’importanza della propria salute, un bene che dipende anche da noi e dai nostri comportamenti attivi.

​SAN FERDINANDO - Ogni anno aumenta la percentuale di adolescenti affetti da queste malattie. Pensieri, parole, animi stanchi, aridi. Ma anche voglia di riscatto, di respiro, di vita. Un percorso formativo, affrontato dagli allievi della 2^ A della scuola sec di 1° "M. Vizzone", per essere consapevoli e poter scegliere la libertà.

L'attività progettuale sul riciclo nasce dall’esigenza di radicare nella cultura delle nuove generazioni la consapevolezza che l’ambiente è un bene fondamentale che va assolutamente tutelato

Pertanto si cerca di  proporre ai bambini uno stile di vita nuovo, che consenta di superare consumi talvolta eccessivi di oggi, che ci portano a sprecare molto di quello che abbiamo.

L'itinerario educativo- didattico muove dalla naturale curiosità del bambino riguardo l'ambiente che lo circonda , attraverso l'esplorazione guidata e la continua scoperta,

stimolando la creatività e la capacità di progettare e inventare nuove forme.

Le suddette attività, quindi, valorizzano la creatività dei bambini impegnandoli nell'ideazione e costruzione di oggetti  con l'uso di materiali provenienti dalla raccolta differenziata dei "rifiuti".

In particolare, si fa uso di plastica, carta, cartone, bottoni, nastrini, ecc, come è stato fatto in occasione della Festa del papà per realizzare un'originale coppa.

Rilevante l'uscita presso la RA.DI. S.r.l. in località Pontevecchio di Palmi organizzata dalla Comieco al fine di far conoscere la filiera cartaria.